Alessia Vicardi – L5-S1 una storia naturale

Identikit
Autrice, regista e unica attrice di L5-S1 una storia naturale, Alessia Vicardi vanta oltre vent’anni di esperienza teatrale e una laurea in Scienze etno-antropologiche conseguita all’Università degli studi di Bologna, a testimonianza di uno spiccato interesse per l’antropologia del corpo. Al suo fianco, un piccolo cast di collaboratori scelti: la penna è quella di Michela Tilli, autrice di numerosi romanzi, già avviata alla scrittura teatrale con la commedia La morte balla sui tacchi a spillo; al disegno registico collabora invece Chiara Petruzzelli, fondatrice con Alessia Vicardi dell’associazione teatrale TeatroZeroTreDueUno; mentre Flavio Aster Bissolati è artefice dell’architettura sonora che guida e scandisce i venti minuti dello spettacolo.

Perché vederlo?
Venti minuti: è il tempo necessario per effettuare un esame radiografico dello scheletro – o per portarlo sulla scena. Alessia Vicardi arriva a IT Festival con una storia da raccontare: quella di un dolore fisico – il suo – che fatica a trovare finestre di comunicazione, costringendo l’anima in un esoscheletro d’animale. È un guscio geneticamente difettoso a tormentare la protagonista: perché il corpo, perché il dolore? Qual è il senso del mal-essere? L5-S1 una storia naturale è una confessione e un’indagine, che dà presto segno di volersi evolvere in un’officina del linguaggio e dei suoi ritmi: è lo sforzo di un corpo che afferra il proprio limite per tradurlo in arte, sollevandolo a luogo d’incontro universale. Consigliato a chi si lascia provocare dalle barriere del proprio guscio.

Gianmarco Bizzarri

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!