Amor Vacui – Domani mi alzo presto

Identikit
Un gruppo di giovani artisti padovani ha scelto di battezzarsi con un nome che è quasi un ossimoro: “Amor vacui”. Sì, perché gli artisti della compagnia (tutti formatisi all’Accademia del Teatro Stabile del Veneto) di quel vuoto che attanaglia le nuove generazioni quando pensano al loro incerto futuro non hanno paura, ma ne fanno una ricerca teatrale: niente horror vacui, dunque, ma un’indagine sul passaggio tra la spensieratezza dell’adolescenza e la presunta solidità del mondo adulto.

Perché vederlo?
Alzi la mano chi non ci è mai cascato. Quella sensazione di dover fare troppe cose che paralizza, confonde, rende impossibile alzarsi dal divano. Qui l’unione non fa la forza, anzi: la malattia è contagiosa. Tre giovani coinquilini si ripromettono ogni sera: “Domani mi alzo presto”, mentre Netflix/Lucignolo fa partire automaticamente un nuovo episodio della serie che da giorni li ipnotizza. La visione dello spettacolo è consigliata a tutte le vittime dei buoni propositi.

Chiara Mignemi

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!