Giordano + Sansone + Vanacore – A tre chilometri dalla fine del mondo

Identikit
Prendi un attore, affiancalo a un videomaker con la passione per la musica e poi a un regista di teatro. Et voilà, il gioco è fatto, ecco la formula magica: Giordano + Sansone + Vanacore. Il gruppo parla di percorsi artistici differenti: Vincenzo Giordano si diploma attore all’Accademia d’arte drammatica Paolo Grassi, stessa scuola in cui Fulvio Vanacore si diploma regista, mentre Alberto Sansone si forma alla Civica Scuola di Cinema di Milano. I tre artisti si uniscono per IT Festival con la promessa di parlare a tre chilometri dalla fine del mondo.

Perché vederlo?
Il Cammino di Santiago è forse uno dei più celebri cammini al mondo capace di finire, almeno transitoriamente, fra i propositi che ogni individuo vorrebbe compiere almeno una volta nella vita. Simbolo di libertà, di perseveranza, di fatica, di attraversamento, di scoperta, di viaggio iniziatico o di semplice e suggestivo trekking, il percorso finisce anche con l’essere metafora di vita. Il cammino proposto in Tre chilometri dalla fine del mondo racconta proprio la commovente avventura tra Francia e Spagna di uno degli artisti. Con una particolarità: non si sa dove inizia ma solo dove finisce. Capo Finisterra, affacciato direttamente sull’Oceano Atlantico, in Spagna, il punto esatto dove un tempo ci si credeva alla fine del mondo. La fine come inizio o l’inizio là dove c’è solo la fine. Prospettive diverse per ciascuno, suggeriscono gli autori. A ogni spettatore, dunque, le sue coordinate.

Carmen Pedullà

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!