Irene Serini – ABRACADABRA

Identikit
Nata dove il vento soffia e porta via, adottata da una città che la rapisce con la sua rapidità. Così Irene Serini, triestina di nascita e milanese d’adozione, si destreggia nel mondo teatrale con leggera determinazione. È apparsa nelle stanze di Infinities diretta da Luca Ronconi, ha affrontato i classici di Aristofane ed Euripide, è stata “donna in guerra” e Moana Pozzi. Il suo percorso prende una direzione ben determinata quando insieme a Marcela Serli e Davide Tolu fonda Compagnia Atopos, l’unica compagnia teatrale in Europa formata da persone transgender, transessuali ed eterosessuali. In fondo, il teatro è stato il primo luogo in cui agli uomini era concesso essere donne.

Perché vederlo?
Chi ha paura del gender cattivo? E cos’è il gender? E poi, il gender esiste? Abracadabra risponde indirettamente a queste domande raccontando la storia di Mario Mieli, un personaggio che ha segnato profondamente la storia del movimento omosessuale in Italia negli Settanta per poi essere praticamente dimenticato fino ad ora. Un modo per (ri)scoprire in chiave gioiosa una parte della società culturale italiana, dalle teorie di genere fino ai movimenti per i diritti LGBT.

Chiara Marsilli

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!