Ivana Petito – Simone eD io

Identikit
Potreste aver conosciuto Ivana Petito alle sue lezioni di danza contemporanea a Quelli di Grock. Napoletana, dopo aver lavorato con artisti del calibro di Adriana Borriello (sua compatriota campana) ed Enzo Cosimi, inizia a sperimentare in assoli che mantengono il proprio focus d’interesse sulla femminilità e su una certa malinconica spiritualità. Portando avanti la ricerca in questa direzione, ha diviso la scena con Maria Carpeneto in Arie di carta, e approda oggi a un nuovo assolo dedicato a una figura come Simone Weil, che di una travagliata femminilità e spiritualità è antonomasia.

Perché vederlo?
“Un albero con le radici nel cielo” si definì Simone Weil. Eppure, proprio dalle pagine della pensatrice mistica prenderà vita una concretissima danza, che trasformi parole e pensieri in quel corpo che Simone non hai mai voluto accettare. Abbiamo il sospetto che dal contrappunto fra una “donna in carne e ossa” ed eteree “marionette in carta e legno” ci si possano aspettare meraviglie!

Nicola Fogazzi

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!