Talia’s Machine – HOTLINE chiamate in attesa

Identikit
Tàlia o Talìa? Le ragazze di Talia’s Machine preferiscono lasciare la domanda senza risposta e si riflettono in un arcobaleno di significati: “Tàlia come ragazza, come fiore, come Musa della commedia, oppure talìa come guarda, osserva, scruta”. Il neocollettivo è composto da un ventaglio di giovanissime diplomate alla Paolo Grassi, che si presta a incarnare anche i più svariati ruoli della produzione teatrale. Il loro obiettivo? Rappresentare la donna nella società contemporanea. IT Festival dà i natali alla loro prima produzione.

Perché vederlo?
Come rappresentare il problema del lavoro per un neolaureato includendo tematiche sul ruolo femminile nella società? La risposta di Talia’s Machine non è per nulla scontata, anzi. In un mondo in cui il lavoro è sempre più raro e precario, una riflessione come quella in Hotline, chiamate in attesa pone una possibilità reale. Il tema, però, viene affrontato con leggerezza e con autoironia dalle attrici e lo spettatore, seppur un po’ amaramente, sorride.

Vanja Vasiljevic

STAY TUNED: IT NEVER SLEEPS!